Sostituti del pasto

sostituti del pasto

Se ne parla da anni, comodi da portare a lavoro e in molti casi più salutari di un panino consumato velocemente al bar. In molti li chiamano “bibitoni” o “beveroni”: sono i famosi sostituti del pasto.

Sul mercato ne esistono di svariato tipo, alla vaniglia o al cioccolato, già pronti all’uso o da preparare a casa, e tutti si vantano di aiutare le persone a perdere peso.

Effettivamente i sostituti del pasto sono molto efficaci per dimagrire, ma non è questo il punto della questione. Sono alimenti ipocalorici, per cui è naturale perdere peso se si utilizzano correttamente. I problemi maggiori vengono dall’apporto nutrizionale e dal senso di sazietà.

Il rapporto con il cibo non è semplice, soprattutto per le persone obese. Trovarsi a dover consumare alimenti semiliquidi, priva la persona del piacere di mangiare e la fame, molto spesso, spinge ad abbuffarsi nel corso della giornata con spuntini vari.

È importantissimo quindi cercare di non stravolgere le proprie abitudini e ovviamente acquistare un prodotto di comprovata validità. Il rito del sedersi a tavolo non va eliminato.

Se si utilizza un sostituto del pasto a colazione o a cena, è consigliabile apparecchiare la tavola normalmente e consumare il “bibitone” seduti. Si può tranquillamente abbinare un piatto di verdura, oppure frullare il preparato abbinando un frutto, ad esempio una banana o una mela.

Questo è molto utile per cambiare sapore al sostituto del pasto e non stufarsi prima del tempo dovuto. A tal proposito consigliamo vivamente ti prediligere preparati al gusto di vaniglia e di evitare quelli al cioccolato. La vaniglia è più facile da coprire, aggiungendo magari un sedano o delle carote. Il sapore del cioccolato, a lungo andare, farà odiare la dieta che si sta seguendo.

Importantissimo anche scegliere un giorno della settimana dove mangiare quello che si vuole. Questo è un particolarmente che in molti ignorano, con la conseguenza di non completare il programma.

In molti si sono trovati bene con questi prodotti, ma per legge non si possono fare riferimento ai kg persi e ai tempi di dimagrimento, ma il risultato c’è. Ovviamente non fanno miracoli, se si consuma il bibitone e subito dopo mangiamo un panino con la mortadella, allora i risultati vanno a farsi benedire.

È importante anche fare del movimento fisico, niente di eccezionale, si tratta solamente di cambiare alcune abitudini scorrette. Ad esempio io facevo una passeggiata la sera, 4 kg ogni giorno, a ritmo abbastanza sostenuto. Evitiamo di usare l’ascensore e facciamo le scale e ricordiamoci di bere molta acqua durante la giornata.