Benefici del limone nella dieta

limone

In cucina, il limone è usato in molte ricette. A volte per dare un po’ di sapore con un tocco di acidità per la bistecca o il pesce, oppure per condire un’insalata insieme a un po’ d’olio.

Ma oltre per il sapore, il limone è famoso per le sue grandi proprietà curative. Con il suo importante apporto di vitamine, il limone è un ottimo disinfettante e un implacabile antibatterico.

I benefici nutrizionali di limone sono dati dalle vitamine del gruppo B (B1, B2, B3, B5, B6, PP), dalla gran quantità di vitamina C e dalla vitamina P, oltre a minerali come potassio, magnesio, calcio, fosforo, sodio, ferro e fluoro.

Il potere terapeutico del limone è estremamente ampio ed riconosciuto da moltissimo tempo. Nel XVII secolo era considerato un ottimo digestivo e purificatore del sangue. Nel XVIII secolo, dopo la scoperta dei benefici della vitamina C, la marina britannica impose che le navi viaggiassero con un carico di limoni, per evitare che l’equipaggio contraesse lo scorbuto, malattia causata proprio dall’assenza di vitamina C.

Il suo basso contenuto calorico, 40 calorie ogni 100 grammi, lo rende un frutto ideale per le diete ipocaloriche, anzi è un ottimo alleato per perdere perso, essendo un valido disintossicante e per la presenza di pectina, una fibra solubile in grado di tenere sotto controllo l’appetito 1, anche se per un periodo limitato di tempo. Inoltre, diversi studi hanno dimostrato che le persone che seguono una dieta alcalina, tendono a perdere peso più velocemente 2.

Come dicevamo, i limoni hanno molti benefici per la salute, conosciuti da secoli. Hanno un forte potere antibatterico, proprietà antivirali e immunostimolanti, fornendo anche un valido aiuto per la perdita di peso, in quanto il succo di limone è anche un tonico digestivo e l’acido ascorbico depura efficacemente il fegato.

L’acido ascorbico presente nei limoni, promuove la guarigione delle ferite ed è un nutriente essenziale per il mantenimento della salute delle ossa, delle cartilagini e del tessuto connettivo.

Il limone ha un effetto benefico anche sul sistema cardiovascolare, in casi di arteriosclerosi e ipertensione, perché l’acido citrico è un ottimo solvente che rimuove gli ostacoli alla circolazione sanguigna. In questi casi si raccomanda di bere il succo di limone fresco, spremuto direttamente dal frutto, a digiuno, mescolato con mezzo bicchiere d’acqua.

Un potente antinfluenzale

limone e mieleIl suo alto contenuto di vitamine colloca questo frutto come uno dei classici rimedi della nonna, in grado di rafforzare le difese immunitarie per prevenire raffreddori e influenze.

L’elevato apporto di vitamina C aiuta a contrastare le principali malattie del sistema respiratorio, che vanno dal semplice raffreddore fino alla raucedine, tonsillite, influenza e asma.

Nei periodi invernali, quando arrivano questi malanni stagionali, prima di andare a dormire è consigliabile assumere del succo di limone zuccherato con un cucchiaino di miele, che aiuta ad allievare i sintomi ma svolge anche un azione antivirale contro la causa stessa della patologia.

L’acido ascorbico del limone ha effetti antinfiammatori e viene utilizzato come supporto aggiuntivo per l’asma e altri sintomi respiratori, oltre a migliorare l’assorbimento del ferro nel corpo, che svolge un ruolo importante nella funzione immunitaria.

Il limone contiene anche saponine che vantano proprietà antimicrobiche che possono aiutare a mantenere sotto controllo il raffreddore e l’influenza.

Il limone aiuta la digestione

Bere una tazza di acqua tiepida con un po’ di succo di limone, aiuta a riattivare le funzioni dell’intestino, disinfettando tutto l’apparato digerente e favorendo l’eliminazione delle tossine, con dei risvolti positivi anche per il fegato. A causa della sua composizione atomica simile alla saliva e all’acido cloridrico presente nei succhi gastrici, incoraggia il fegato a produrre acidi biliari necessari per la digestione. I limoni sono anche ricchi di sali minerali e vitamine che contribuiscono ad allontanare le tossine dal tratto digestivo. Le qualità digestive del succo di limone aiutano ad alleviare i sintomi di una cattiva digestione come bruciore di stomaco, eruttazione e gonfiore.

Uno dei classici effetti di un’indigestione è la diarrea, quando capita questo spiacevole inconveniente è opportuno reintegrare i liquidi bevendo molta acqua alla quale aggiungere del succo di limone, che aiuta a eliminare le tossine e ripulire l’appartato digerente.

Questo rimedio è molto conosciuto e si è venuta a creare la falsa convinzione che il limone contrasti la diarrea fungendo da barriera, in realtà le cose stanno diversamente. Il limone vanta un’importantissima azione contro la stitichezza, svolgendo un’azione emolliente sulle feci 3. L’American Cancer Society raccomanda ai malati di cancro di bere acqua calda con succo di limone per contribuire alla stimolazione dei movimenti intestinali.

Altri benefici del limone per la salute

Nella buccia del limone è presente la tangeretina, un fitonutriente efficace contro i disturbi del cervello e del sistema nervoso, come il morbo di Parkinson. Sono ricchi di potassio, un minerale che stimola le funzione del cervello e nervi. Anche il semplice profumo di questo frutto ha delle proprietà energizzanti e risvolti positivi sull’umore 4, contribuendo a ridurre l’ansia e la depressione.

Sebbene il limone sia acido, ha un effetto alcalinizzante sul corpo, quindi è molto utile per contrastare gli elementi che portano il PH del sangue verso un ambiente acido. A prima vista sembrerebbe un’assurdità, ma bisogna considerare che il limone contiene sia acido citrico sia acido ascorbico, acidi deboli facilmente metabolizzati nell’organismo, permettendo che il contenuto minerale aiuti ad alcalinizzare il sangue.

Bere acqua e limone regolarmente può contribuire ad eliminare l’acidità del corpo.

L’alto contenuto di vitamina C e di altri antiossidanti, aiuta a ridurre le rughe e le imperfezioni della pelle, oltre che a una generale opposizione nei confronti dei radicali liberi. La vitamina C è essenziale per una pelle sana e luminosa, inoltre la sua natura alcalina contrasta efficacemente alcuni tipi di batteri che causano l’acne, non a caso molti saponi sono formulati proprio sui principi attivi del limone. Inoltre l’effetto diuretico e depurativo contribuisce al naturale smaltimento delle tossine, contribuendo a rendere più bella e lucente la pelle.

Grazie alle sue proprietà antibatteriche è un ottimo disinfettante naturale, da applicare localmente sulle ferite o diluito nell’acqua per allievare il dolore di afte, ascessi e gengiviti. Si noti che l’effetto corrosivo dell’acido citrico può andare ad erodere lo smalto dei denti, quindi è consigliabile non eccedere in queste pratiche e di lavarsi i denti dopo aver effettuato il risciacquo.